WRAPPED AROUND YOUR FINGERs - The Police

(Tratto da "Four Sides" - 2013 - Caosfera Edizioni)

 

Il dovere di un figlio è quello di emanciparsi dai propri genitori. Nelle dottrine orientali viene addirittura suggerito di “uccidere il padre e la madre”, nel senso simbolico di recidere di netto il cordone ombelicale (Bagavad Gita: è Arjuna che parla a Krshna). Analogamente l’impegno di un allievo è quello di emanciparsi dal proprio Maestro, qualunque sia la circostanza in cui ti ha ficcato la vita. Se il rapporto tra due soggetti non nasce paritetico, allora si aprono tre possibilità. (1) Il rapporto continuerà sullo stesso equilibrio che lo ha generato: un soggetto dà, l’altro soggetto prende – uno impara, l’altro insegna – uno subisce, l’altro attacca. (2) Il rapporto evolverà nella situazione opposta, nel senso che la parte “debole” arricchirà la propria esperienza e si contrapporrà all’altro soggetto, mosso da rancore; tra i due perdurerà un rapporto malato di correlazione reciproca, per lo più improduttivo. (3) Il rapporto si spaccherà nella misura in cui la parte originariamente debole riuscirà a prevalere sulla parte forte: le strade si separeranno, resteranno solo i ricordi.

Nel 1982 Gordon Mattew Sumner – in arte Sting – scrive un testo oscuro, impenetrabile e diversamente dal solito lo sottopone a Andy Summers e al terzo elemento dei “The Police”, Steward Copeland. Si tratta di una specie di poesia con le strofe messe in prosa. Quartine che rispettano i soliti crismi letterari e scelte linguistiche che confondono gli stessi componenti della Band. Il pezzo – originariamente – doveva chiamarsi “Devil and the deep blue sea”. Troppo ermetico – suggerì Andy Summers, il più anziano del gruppo, l’unica persona cui Sting riusciva a dare retta. Sentiamola arrangiata. Sting si spiega e mostra gli accordi a Andy, poi blatera qualcosa a Steward, poi prende in spalla il basso e comincia a emulare il pianoforte, poi comincia a cantare. La voce gli si stacca di dosso come se fosse una supplica. Il pezzo piace, funzionerà: dev’essere semplificato. In breve tempo nascono le basi per una delle ultime Hit dei The Police, “Wrapped around your fingers”, tratto da Synchronicity, l’Album della maturità del gruppo. La canzone verrà semplificata e tradotta in forma di singolo. Farà la sua comparsa nel Giugno del 1983 sulle piattaforme musicali internazionali e conquisterà il mondo assieme a “Every breath you take”. Racconterà la storia di un uomo circuito pericolosamente da un altro uomo.

 

I have only come here seeking knowledge,

Things they would not teach me of in college

I can see the destiny you sold

Turned into that shining band of gold.

Mephistopheles is not your name

But I know what you’re up to be just the same

I will listen hard to your tuition

And you will see it come to its fruition

 

I’ll be wrapped around your fingers

 

Sono venuto qui solo per conoscere

Cose che non apprenderei a scuola

Riesco a vedere il destino che hai venduto

Trasformato in questo splendente legame d’oro

Mefistofele non è il tuo nome

Ma so che sarai la stessa cosa, per me

Ascolterò bene il tuo insegnamento

E vedrai che produrrà i suoi frutti

 

Io resterò avvolto tra le tue dita

 

Il mestiere dell’insegnante è duro e complesso e richiede essenzialmente di affrancarsi dalla propensione al moralismo e una gran dose di generosità. L’insegnante deve possedere l’esperienza e dev’essere in grado di trasmetterla senza allegarvi il suo peso, il giudizio. Nel rapporto tra docente e discente dev’essere possibile instaurarne uno complementare e paritetico, quello di stima e rispetto reciproci. Se si contravviene a questa regola non scritta, allora la terza strada diventa la naturale conclusione del rapporto. L’allievo supererà il Maestro e così il mondo potrà continuare.

 

Devil on the deep blue sea behind me

Vanish in the air you’ll never find me

I will turn your face to alabaster

When you find your servant is your master

 

And you’ll be wrapped around my fingers

 

Il diavolo nel profondo mare blu dietro di me

Scomparso nell’aria, non mi troverai mai più

Volterai la tua faccia verso l’alabastro

Quando scoprirai che il tuo servo è diventato il tuo padrone

 

A questo punto resterai circuito, avvolto tra le mie dita

 

È accaduto a Sting, nelle sue svariate esperienze. È accaduto a me, nelle mie. È accaduto a ciascuno di noi, su questa terra. Dobbiamo ricordarci che non c’è nulla di biasimevole. Che è la natura a esigerlo. Superare significa evolvere ed evolvere significa migliorare.

​FOLLOW ME

  • BOOKs on Amazon
  • LinkedIn App Icon
  • FACEBOOK Account
  • Joe Santangelo's Inteviews
  • Personal E-Mail

This Site © 2013/2023 by "DJS Consultancy" - djs.consultancy@gmail.com

WebSites for Professional Writers